Frutta, verdure e ortaggi, colori e sapori

La Natura ci parla continuamente, basta saperla ascoltare. I colori rappresentano il linguaggio preferito della Natura, che attraverso le diverse composizioni cromatiche ci offre consigli, indicazioni e suggerimenti. Soprattutto a tavola…

«Mangiare l’arcobaleno» è la regola aurea che la Natura ci invita a seguire per garantirci il giusto apporto di tutti i migliori nutrienti. Seguendo i colori e le loro sfumature, dunque, scopriamo ciò di cui il nostro corpo ha bisogno per vivere sano e a lungo:

Blu, viola e porpora ci dicono che un cibo è ricco di antocianine, elementi importanti per la salute cardio-vascolare, di cui sono ricchi i mirtilli, le more, i ribes, l’uva nera, il mirtillo rosso americano (cranberry), i fichi, le prugne, le pastinache viola, le patate viola, le melanzane (non sbucciate), i pomodori blu, i melograni, ma anche verdure presenti tutto l’anno come il cavolo, il cavolfiore, i broccoli viola e le cipolle di Tropea;

il Verde contraddistingue frutti, verdure e legumi ricchi di vitamina C, istiocianati (elementi utili come disintossicanti e tonici per il fegato), indoli e sulforaphane, minerali, vitamina K e acido folico. Troviamo tutto ciò in: spinaci, rucola, carciofi, sedano, prezzemolo, cavoli, verza, roccoli, bok choy, cavolini di Bruxelles, kiwi, lime, avocado, piselli, peperoni verdi, zucchine, cetrioli;

Verde-giallo è una tonalità mista che esprime la ricchezza di luteina, particolarmente importante per lo sviluppo neuro-motorio dei lattanti e per la salute oculare, oltre che di acido ascorbico e vitamina C. Frutti e verdure di questa categoria sono i kiwi gialli, l’avocado (soprattutto nelle parti interne), i peperoni giallo verdi, alcune varietà di carciofi e i deliziosi pistacchi;

il Rosso è il colore dei cibi ricchi di un particolare carotenoide chiamato licopene (antiossidante molto potente, che non si altera al calore della cottura), ma anche con consistenti quantità di vitamina C, folati e vari composti di tipo flavonoide, come le antocianine. Sono cibi con proprietà anti-infiammatorie, ottimi per la protezione cardio-vascolare. Stiamo parlando di pomodori, anguria, pompelmo rosa, ciliegie, fragole, i peperoni rossi, peperoncino, cavolo rosso, radicchio rosso, ravanelli e ribes rosso;

Giallo e arancio connotano i cibi con un’alta concentrazione di carotenoidi (potenti antiossidanti e importanti per mantenere buoni livelli vitamina A per il benessere di pelle, occhi e tanti altri organi) e di vitamina C, associati ad una buona risposta immunitaria. Rientrano in questa categoria sia frutti estivi (carote, albicocche, pesche, melone giallo, melone cantalupo, mango, ananas) sia frutti autunno-invernali (zucca gialla, patate dolci, arance,mandarini), nonché i limoni presenti tutto l’anno;

anche il Bianco è un colore da mangiare. I cibi con tonalità chiare (bianco, giallo chiaro, verde chiaro) contengono molte sostanze salutari, tra cui diversi tipi di flavonoidi (potenti antiossidanti) importanti per la salute cardio-vascolare. L’elenco di questi alimenti è molto lungo e comprende l’aglio, il cavolfiore classico, la cipolla bianca, i finocchi, i porri, il gambo del sedano, le patate, i funghi e vari frutti che hanno polpa di colore chiaro, come le mele, le pere, l’uva bianca e le banane.

Questo breve excursus cromatico ci dimostra che non possiamo fare a meno di nessun colore: tutti sono parimenti indispensabili per la nostra salute. «Mangiare l’arcobaleno» è la regola aurea che vale la pena di ribadire e di insegnare ai nostri bambini, poiché offre la possibilità di coinvolgerli nelle scelte nutrizionali fin dai primi anni di vita in maniera efficace e divertente, per un percorso di educazione alimentare alla loro portata. La Natura, coi suoi colori, ci insegna a mangiare: impariamo dalla Natura!